Leaving Firenze never easy

Il mio amore per l’arte

firenze

 Lo diceva Goethe per Napoli, lo dico io per Firenze: “Vedi Firenze e poi muori”!
Così bella, piena di vita di storia e cultura. Un passato che è parte della storia italiana, quindi parte di ognuno di noi. Musei, arte, palazzi, luci, scenari, chiese alberghi, piazze, ristoranti, aziende. Ogni angolo ti cattura e ti racconta un pezzo di storia italiana, una storia che affascina il mondo tant’è che Firenze, dalla scenografia di una bellissima donna elegante assieme al sole della Toscana sono sogni venerati in ogni parte del mondo.
Se poi la vedi al cinema, allora Firenze sa anche essere deliziosamente misteriosa. Ed è questa la parte che più mi piace e mi affascina.

Il Duomo visto dal Belvedere. Conosci Firenze?

E chi se lo scorda Hannibal Lecter.

hannibal 6Palazzo Capponi, la sua casa nel film tratto dal celebre romanzo di Thomas Harris, al centro una Biblioteca tappezzata di damaschi rossi.
I Giardini di Ponte Vecchio e la Piazza della Signoria fanno da sfondo assieme a Palazzo Vecchio all’arte oratoria del Dott. Fell che cita Dante e Machiavelli a memoria. E intanto pensa ai pasti luculliani di carne umana già nel momento in cui una favolosa Francesca Neri viene sedotta dal suo fascino intellettuale nel trecentesco Chiostro di Santa Croce.
Poi la farmacia di Santa Maria Novella, tra i luoghi più profumati del mondo tanto da fare invidia ai francesci, nata nel 1600 conosciuta come la più antica di tutta l’Europa e oggi una sorta di fabbrica di profumi artistici.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Credo che una sorta di sindrome affligga davvero chiunque visiti la città per la prima volta.
Crisi di tachicardia, capogiro, vertigini, confusione e allucinazioni quando ci lasciamo affascinare dalla bellezza di tali opere d’arte sparse per Firenze. Le stessa crisi che colsero lo scrittore francesce Stendhal durante una visita a Santa Croce.
Da cui il thriller psicologico di Dario Argento tra le sue opere più riuscite nella Sindrome di Stendhal riporta Firenze tra le città protagoniste del mistero. Con elementi pittorici e bagni di colore della protagonista che entra nelle opere d’arte del Museo degli Uffizi.

280px-La_sindrome_di_StendhalEcco potessi io ambienterei a Firenze un bel format televisivo tra arte, cultura e fashion con protagoniste 4 blogger alla Sex and City giusto per tornare alla realtà e tra le comparse punterei la cinepresa su un affascinante Anthony Hopkins che ci guarda divertito…e ci racconta la storia di Pontormo, uno dei pittori più noti del Rinascimento, Jacopo Carrucci, artista dallo stile ricercato e colorato, dalle composizioni prospettiche rinascimentali che con il suo spirito ambiguo, introverso ma geniale ha rappresentato la fragilità e la solitudine umana.
Il Pontormo che decorò La Cappella Capponi all’interno della chiesa romanica di Santa Felicità, a pochi passi da Palazzo Capponi dove Hannibal puntava le sue vittime!
La storia di Pontormo la troviamo in un Volume a lui dedicato dal Gruppo Menarini per festeggiare i 100 anni a Firenze.

Talbleau-vivant-della-deposizione-del-Pontormo.-Foto-di-scena-LA-RICOTTA-di-PIER-PAOLO-PASOLINI
A proposito dal 5/6 al 15/6 proprio a Palazzo Vecchio nello splendido Cortile del Michelozzo è stata inaugurata la mostra fotografica inedita dei 100 anni di Menarini. Una mostra che racconta la storia del famoso gruppo industriale di Menarini con foto ricavate dagli archivi aziendali. Un’azienda fiorentina famosa in tutto il mondo!

logo_menarini

 “Post realizzato in collaborazione con BloggerItalia”

foto fonte web

MENARINI BLOG

Questa voce è stata pubblicata in Inspiration e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Leaving Firenze never easy

  1. Maria B. scrive:

    Bellissima Firenze, non ci sono mai stata, ma non ci sono dubbi sulla sua bellezza.

  2. Elisa scrive:

    Che bella la mia Firenze *_*

    Un bacione,
    http://www.MyFantabulousWorld.com

  3. Elisabetta scrive:

    Anche io amo l’arte e Firenze ci sono tornata da poco è splendida! Baci Elisabetta

  4. Abbiamo dei gioielli di valore inestimabile e dobbiamo andarne fieri.
    Barbara
    http://www.sundaybest.it/

  5. Eni scrive:

    Stupenda Firenze!!! Ci sono stata a Pasqua e devo ammettere che mi è piaciuta un sacco. Davvero piena di cose belle da vedere e piena di arte e cultura.
    Un bacione,
    Eni

    Eniwhere Fashion
    Eniwhere Fashion Facebook

  6. GI. scrive:

    tesorino dove sei finita? non mi vieni più a trovare?!?!?…Firenze è unica, perla tra le tante bellezze della nostra Italia!
    un bacione Gina

    new post
    http://f-lover-fashion-blog.blogspot.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.