#MonasteryButterfly

Donna Camilla Savelli, un nome che ci riporta indietro nel tempo. Esattamente nel 1642 quando, Camilla Virgina Savelli, moglie di Pietro Farnese,  commissionò a Francesco Borromini la costruzione del Convento di S. Maria dei sette Dolori. Il convento oggi è stato trasformato in un Hotel 5 stelle, Voi Hotel Donna Camilla Savelli, rispettando i criteri architettonici del Barocco. Il chiostro era tutto aperto, costituito da ampie navate poi chiuse con grandi finestre che si  affacciano su un meraviglioso giardino diviso in aiuole, ognuna delle quali era coltivata da una suora. I lavori di questo convento non furono terminati dallo stesso Borromini, a causa delle difficoltà economiche del Farnese. La scala centrale in travertino è stata completata seguendo il progetto originale del grande maestro. La parte più interessante di questo monastero sono le camere, eleganti ed affascinanti, ricavate dalle celle delle suore. Tutti gli elementi accessori tra cui porte e portoni risalgono al 1600 e sono stati perfettamente restaurati.

A parte qualche cenno storico che mi è servito per inquadrare la potenza di questa struttura, credo che la sua bellezza importante risieda nel fatto che si trovi nel famoso quartiere di Trastevere, che oltre ad essere uno dei quartieri più antichi di Roma è anche la meta più gettonata dai turisti.

Tutti questi elementi rendono la struttura molto affascinante ed io adoro andare a caccia di hotel particolari, che mi raccontano una storia che mi trasmettono emozioni, fascino e mistero.

Qui abbiamo pensato di realizzare uno shooting fotografico che presto vi mostrerò. La nuova collezione Pe 2017 di NinniSenzaFreni immortala dalla  bravissima Chiara Gasbarri.

Questa breve ma intensa avventura l’ho intitolata #MonasteryButterfly. Una farfalla all’interno di un convento, alla ricerca della leggerezza e della spensieratezza, alla ricerca del relax, del benessere e della bellezza. Un concetto di ricerca che ben si sposa con la preziosità degli abiti che ho indossato, tulle, chiffon, seta, pizzo.

Ho inserito alcune immagini di back stage e per non rovinarvi la sorpresa vi consiglio di seguirmi nei prossimi post.  Vi mostrerò i meravigliosi capi disegnati e realizzati da Nicoletta Sciandra. Qualità, vestibilità, comodità, bellezza in una serie di capi preziosi che sposano alla perfezione questa splendida location.

Ringrazio tutto lo staff dell’hotel per la disponibilità; Eleonora Falasco per il supporto commerciale e marketing; ringrazio lei, la stupenda Nicoletta Sciandra senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile e infine Chiara Gasbarri, una fotografa con l’occhio che cattura la bellezza ovunque sia. Grazie.

Questa voce è stata pubblicata in Event, Myself, Outfit, photography e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a #MonasteryButterfly

  1. Maria scrive:

    Meraviglioso quest’hotel, già dalle foto è stupendo dal vivo lo sarà ancora di più.

  2. Franci scrive:

    Non vedo l’ora di vedere tutti i look, le anticipazioni sono strepitose!!!
    Un bacione cara! F.

    La Civetta Stilosa

  3. Rossella scrive:

    Che belle queste foto e queste location!
    Bacioni
    http://www.glitterchampagne.com

  4. L’abito nero ti sta divinamente!
    Un bacione,
    Mariateresa Scotti
    Fashion secrets of a pretty girl
    FACEBOOKINSTAGRAMTWITTERLOOKBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.