Melissa

india

Questo post è solo per lei, Melissa Cavallari, la creatrice dei gioielli che vi presento oggi. Fanno parte della linea mare  On The Shore by Melissa Cavallari del  Brand  Salt and Spice Jewelry con Showroom a San Diego, California. Il sito dove poter visionare queste creazioni è  www.Saltandspicejewelry.com . I pezzi che vi presento fanno parte della SS 2017. Sono delicati e romantici. Adoro le lunghe collane realizzate con perline colorate che in un attimo mi riportano nel magico mondo della mia infanzia adorata. Sono gioielli  anallergici, senza nickel, senza cadmio e senza piombo. Presto ve li mostrerò nei miei look strampalati!

gioielli (1) gioielli (2)

Melissa Cavallari è una donna dal cuore  grande. Lei disegna gioielli e poi li realizza a mano con l’aiuto di artigiane senza casta in piccoli villaggi del nord-est dell’India e nel deserto del Rajasthan.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Qui il costo della manodopera sappiamo essere sotto la soglia della povertà ma le artigiane di Melissa possono contare su un sostegno economico soddisfacente che permette loro una vita migliore. Inoltre una parte del ricavato del progetto imprenditoriale e creativo di Melissa sostiene la The Free School Under the Bridge  a Nuova Delhi. Si tratta di una scuola ubicata sotto un ponte per bambini nati sulla strada senza certificato di nascita o identificazione, per cui impossibilitati ad andare alla scuola pubblica statale. Quindi se fate direttamente un acquisto in ETSY, al negozio Salt and Spice Jewelry il ricavato è interamente devoluto alla scuola.

Ed io adesso cosa faccio? Per come sono io mi impacchetterei sul primo aereo per andare da questi poveri bimbi ad aiutarli oppure ne adotterei almeno una decina. C’è tanto bisogno di aiuto e di amore in questo mondo che dalla mia postazione troppo spesso mi sento davvero inutile. Spero che queste 4 righe possano veicolare le informazioni per meditare sugli acquisti intelligenti che oltre a fare belle noi donne aiutino i poveri di questo mondo a vivere dignitosamente.

Ho chiesto a Melissa di parlarmi della sua esperienza e di questo progetto che da tanti anni la tiene legata all’India e ogni sua parola mi ha letteralmente commossa. Mi ha parlato della sua vita cercando di concentrare in una mail gran parte di quelle che sono state le sue esperienze di imprenditrice e di grande benefattrice. Sedetevi e con calma dedicate 10 minuti del vostro tempo alla letture delle righe che seguono.

“Ciao Angela,

sono nata in America ma cresciuta a Magnavacca, cioe’ Porto Garibaldi, Comacchio.

Ecco lei e’ la mia Santosh Didi, la mia “coordinator”, che mi fa da interprete in Hindi affinché io possa farmi capire attraverso l’inglese dalle altre donne. Molte donne parlano i dialetti dei loro villaggetti che io, ovviamente, non capisco. Santosh non solo mi traduce, ma mi aiuta con tutta la burocrazia locale obbligatoria per gestire un’azienda in India. In America la chiamo la WOMEN EMPOWERING WOMEN PROJECT!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Le artigiane che lavorano con me sono nella maggior parte vedove ed in India le vedove vengono abbondate anche giovanissime o over ottantenni poiché si pensa  portino sfortuna, che siano una disgrazia, perché se Dio non ti ha amato abbastanza per tenere in vita tuo marito, vuol dire che non te lo meriti, che non sei DONNA ABBASTANZA per aver tenuto in vita tuo marito….quindi ora sei una bocca in più da sfamare e nessuno ti vuole risposare perché sei “già usata”.

Poi sai, nei villaggetti vengono ancora organizzati i matrimoni tra i bambini, cioè si promettono i bimbi in sposi. Se la femmina ha 3 anni per esempio, la tengono a casa i genitori finché non le vengono le prime mestruazioni. Poi la mandano a casa del marito, spesso MOLTO più vecchio di lei. Ma se il marito muore prima che loro vadano a vivere con lui, le bimbe seppur vergini rimangono sempre vedove e spesso buttate fuori casa! Molte di loro diventano mendicanti, tante di loro vengono picchiate, sfruttate, stuprate. Io lavoro con un gruppo di queste donne. Offro loro un buono stipendio e mi assicuro che abbiano un tetto sulla testa, da vestire e da mangiare. Inoltre per quelle che hanno figli mi assicuro che i figli vadano a scuola e per le femmine pago un’assicurazione, così a 18 anni ricevono una piccola liquidazione solo se finiscono gli studi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Poi vendo la bigiotteria online e nel mio piccolo ingrosso in America. Con parte del ricavato ricompero materiali, e mantengo questi 250 bambini a studiare nella scuola sotto il ponte: the Free school under the bridge. Questi bambini vengono da situazioni disastrose, spesso nati per strada senza certificato di nascita, quindi non possono andare alla scuola statale….possono solo mendicare o essere sfruttati per pochi  cent al giorno vendendo cianfrusaglie sulle strade.
Noi li raccogliamo e li vestiamo. Gli diamo libri, penne, quaderni e la colazione calda al mattino poiché la maggior parte di loro vivono per strada in scatole di cartone con i genitori.
Le ultime foto sono delle mie Vedovine, nella città santa di Vrindavan. Il color giallo ed il color bianco dei loro sari significa che sono vedove.
La cosa più bella del mondo sarebbe che le tue lettrici visitassero la nostra pagina FB (che ad ogni Mi Piace una negoziante di San Diego, California, ci dona un dollaro, perché anche lei vende i nostri prodotti e questo e’ il suo aiuto), e poi la pagina ETSY.

melissa (4)

melissa (3) melissa (2) melissa (1)

Angela  se hi la possibilità, guarda il film WATER (acqua) di DEEPA MEHTA…così anche tu capisci meglio la situazione e perché ci tengo tanto ad aiutare queste donne.
Noi siamo donne Italiane, belle e libere e forti, con la vita davanti e la possibilità di scelta. Loro non solo non hanno scelta, ma non sanno COSA SIGNIFICA la parola scelta”.

Questa voce è stata pubblicata in Inspiration e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Melissa

  1. Che bella storia. Conosco bene questa situazione, ho uno zio missionario che vive in India e ha fondato una casa per donne sfregiate dall’acido. Storie incredibili.
    Tanto di cappello per questa grande donna che con la sua creatività aiuta questi bambini e queste donne. Kiss
    Nuovo post “Sitter Italia in vacanza con Te!” ora sul mio blog http://www.littlefairyfashion.com

  2. Maria scrive:

    Molto triste e bella allo stesso tempo questa storia, triste perchè noi qui abbiamo tutto e ci lamentiamo sempre. Bella perchè abbiamo la possibilità di vedere cosa c’è oltre il mondo in cui viviamo e magari darci da fare per aiutare questa gente.

  3. katia scrive:

    Complimenti Angela per quello che hai fatto e stai facendo, far emergere queste realtà é una cosa molto importante e far sapere alla gente che ci sono persone come Melissa Cavallari che quotidianamente si impegnano per aiutare i meno fortunati oltre che rincuorare é molto stimolante, non mi resta che complimentarmi e prendere da esempio, siete delle grandi donne, grazie

  4. Una donna di cuore, per fortuna il mondo non è tutto uno schifo come sembra ed io lo so’ bene anche per mie esperienze dirette, dove ho visto la sofferenza di popoli lontani da noi e dove ho avuto la possibilità e l’onore di poter lavorare insieme a persone molto più esperte di me è dare con poco grandi aiuti. Baci

  5. Una storia che mi ha fatta emozionare
    Un bacione,
    Mary
    Fashion secrets of a pretty girl
    FACEBOOKINSTAGRAMTWITTERLOOKBOOK

  6. Marina scrive:

    Complimenti davvero, una grande donna.
    Vado a visitare la pag facebook.
    grazie Anela per aver condiviso.
    Un bacio
    Marina
    http://www.sweetlavanda.it

  7. Vale scrive:

    Melissa è una grande donna che aiuta le altre donne e tu fantasticamente ce ne hai parlato, sei unica ! Sono storie tristi ma anche storie di speranza e di riscatto…vado subito sulla sua pagina FB. Un bacio grande Angela e grazie per essere così come sei !

    Fashion and Cookies – fashion & beauty blog

  8. chiara scrive:

    Complimenti davvero!
    E’con il coraggio che si vincono le più grandi battaglie!
    Un abbraccio
    Chiara
    http://www.chiaraangiolino.it

  9. Lourdes scrive:

    Molto bella questa storia, fa riflettere parecchio. Non è facile e ci vuole molto lavoro per poter aiutare queste persone che si trovano in grande difficoltà.

  10. Grazie Angela, grazie di tutto cuore! Le tue lettrici sono fantastiche, tante hanno messo il “mi piace” sulla pagina Salt and Spice Jewelry, e questo aiuto e’ meraviglioso. Mi sento veramente onorata dal tuo articolo, dalla tua sensibilita’ nel raccontare del mio progetto…grazie mille, e come diciamo qua in India NAMASTE, ovvero, onoro la luce dentro te!
    Melissa

  11. Coco scrive:

    Vado subito su FB e su Etsy. Grande Melissa!! Baci, Coco et La vie en rose fashion blog – Valeria Arizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.