Rubbish Make Arte

 

L’arte dall’ I M M O N D I Z I A

Una macchina fotografica:

dal consumismo, all’ambiente.

28

Finalmente questo lungo ponte di avvicina. Per chi è in viaggio verso il sud dell’Italia vi segnalo questo importante appuntamento ancora fino al 5 giugno, una mostra da titolo: Rubbish Make art l’arte dall’immondizia, di Rocco Scattino. Esattamente a Marconia, una ridente cittadina in provincia di Matera, all’interno dell’associazione culturale Ce.C.A.M.

Perchè ve la consiglio? Perché questo è il secolo dell’ambiente e l’arte in generale si sta prendendo l’ingrato compito di analizzare il mondo della spazzatura per farci capire un messaggio molto semplice: recuperare tutto ciò che buttiamo per dargli nuovo valore e  nuova vita.

1 5 6 9 20 24 30 47

21 29 31

scattino opere

Faccio una piccola premessa. Tempo fa mi ero proposta  di fare un articolo sulla spazzatura e sulle infinite possibilità che noi abbiamo nelle nostre case, per riutilizzare, invece che buttare, quello che pensiamo non ci possa servire, a partire dalle scatole delle scarpe e dai contenitori delle nostre creme di beauty.

Poi scopro questa interessante mostra fotografica di Rocco Scattino, un artista lucano che con i suoi scatti mi ha davvero spiazzata. Una mostra che apre le porte a tanti concetti che, spesso nella nostra fretta quotidiana, lasciamo  perdere e finiscono nel disinteresse più assoluto. La spazzatura è qualcosa che noi non vogliamo più e a volte non ci interessa nemmeno differenziare, l’importante è liberarcene.

Cosa ha fatto questo artista? Se n’è andato in giro per discariche e giacimenti di immondizia alla ricerca di qualcosa. Magari senza sapere esattamente cosa,  ha scoperto che la spazzatura può essere bella, affascinante oltre che misteriosa. Le foto che vedete sono dettagli di  quel mondo che raccoglie quello che non ci serve più, scarti del nostro passato e della nostra vita che in un flash back adesso all’improvviso in mezzo a questi colori, a questi effetti che sembrano speciali, invece sono veri, si sono ritrasformati per darci un messaggio. Non siamo più la società dei consumi ma siamo la società dell’ambiente che prende coscienza di sé e del fatto che la spazzatura può e deve essere una nuova ricchezza poiché inserita in un percorso di trasformazione, esattamente come la nuova materia prima.

Andy Warhol lavorava con gli scarti poiché addirittura li trovava divertenti e pieni di humor.

Vik Muniz, un artista brasiliano ha recuperato nelle discariche di Rio de Janeiro un’enorme quantità di scarti dando loro una seconda vita con la trasformazione in vere e proprie opere d’arte.

Ancora Zac Freeman un altro, artista ispiration green, è diventato famoso poiché compone opere d’arte assemblando pezzi di spazzatura. Le sue creazioni si possono osservare in rete e sono dei mega ritratti su legno che visti da lontano rivelano allo spettatore una dimensione e una rappresentazione visiva molto affascinante.

Alessandro Zaccuri ha scritto un libro “Non è tutto da buttare. Arte e racconto della spazzatura”. Una specie di viaggio in un mondo potenzialmente tutto da scoprire quello appunto dei rifiuti da quale trarre alternative economiche interessanti.

Questo solo per citare alcuni degli ultimi artisti che negli ultimi anni stanno cercando, con un messaggio di simbolico, di pulire il pianeta e lavare le nostre coscienze.

Credo che a questo punto sia doveroso inserire anche Rocco Scattino tra i personaggi artistici di questo secolo che, con questa spettacolare mostra, ha smosso gran parte dei nostri animi, già in parte turbati da come stiamo maltrattando il pianeta. Quindi, oltre la bellezza dei colori, delle immagini introspettive, delle forme, dei contenuti, niente qui è astratto. Tutto è vero e proviene esattamente dal nostro passato, cioè da quello che abbiamo buttato ieri e che non ci serve più! Che sia non solo una nuova forma d’arte ma un input alla trasformazione.

Ora tocca a noi fare il nostro passo. Senza la macchina fotografica!

Grazie Rocco!

Questa voce è stata pubblicata in Event e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Rubbish Make Arte

  1. Sicuramente è una mostra che dovremmo vedere tutti noi, molto interessante! Kiss
    Oggi su http://www.littlefairyfashion.com “Accessori kids…..gli imperdibili per l’estate 2016”.

  2. Coco scrive:

    Ci può essere arte in ogni cosa, se creata sul riciclo ancor di più. Baci, Valeria – Coco et La vie en rose NEW POST

  3. Lourdes scrive:

    Una mostra molto interessante, sarebbe un peccato non andarci.

  4. Maria scrive:

    Vero, abbiamo la brutta abitudine di buttare tutto perché pensiamo che alcuni oggetti non servano più, invece ci sbagliamo con un po’ di fantasia si possono creare tante piccole cose.

  5. L’articolo mi ha incuriosito, non vedo l’ora di vedere la mostra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.