China Beach e l’abito animalier

Amo dormire con le finestre aperte mentre ascolto il rumore dell’oceano.
Amo immaginare questo soprattutto colorando le sensazioni con il calore di una bella giornata di sole. Purtroppo a San Francisco, c’è tutto tranne il caldo e in questo periodo anche il sole è un miraggio. Oggi per interpretare i gioielli di @annachiaracollezioni ho scelto #ChinaBeach, un tempo campo per pescatori cinesi, con una vista mozzafiato sul #GoldenGate.

Ed io scelgo sempre la cosa più complicata, poiché se è la più complicata, so già che nessuno l’avrà scelta prima di me e quindi sono la prima. Purtroppo è così. La consapevolezza di essere arzigogolata e sensibile nelle mie scelte, look compresi, è scritta nel mio DNA e non posso proprio cambiarla. A meno che qualcuno non entri nel mio DNA e modifichi la sequenza delle mie informazioni genetiche. Impossibile direi. E poi io mi piaccio e non mi cambierei per nulla al mondo. Grazie al mio Team di #SFConfidential per avere realizzato il secondo step di questo ambizioso progetto. Grazie Claudia Anzalone per avere curato la bellissima fotografia.

I love sleeping with my windows open, while I listen to the ocean noise.

I love imagining this, above all while painting my feelings with the warmth of a fine sunny day. Unfortunately, in San Francisco, there’s everything but warmth, and even the sun is a mirage in this period. Today, in order to interpret the jewels by @annachiaracollezioni, I’ve chosen #ChinaBeach, where Chinese fishermen once used to work, with a breathtaking view of the #GoldenGate in the background.

And I always choose the most complicated thing, because, if it’s the most complicated, I already know that no one has chosen it before, therefore I’m the first one. Unfortunately, that’s the way it is. I’m aware that being concocted and hypersensitive in my choices, my looks included, is a thing that’s inscribed in my DNA, and I just can’t change it; unless one enters my DNA and modifies the sequence of my genetic information; I dare say that’s impossible. Moreover, I like myself, and I wouldn’t like to change myself for anything in the world . Thanks to my #SFConfidential team for helping me realize the second stage of this ambitious project; in particular, thanks to Claudia Anzalone for the splendid photography.

Questa voce è stata pubblicata in Inspiration, Outfit, photography, travel e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a China Beach e l’abito animalier

  1. Maria scrive:

    Anche se qualcuno volesse entrare nel tuo DNA non riuscirebbe a modificarlo perchè tu sei unica ed è impossibile cambiarti

Rispondi a Maria Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.